Piccolo uovo continua ad indagare il mondo che lo aspetta. Questa volta si chiede se è maschio o femmina, ma l’essere l’uno o l’altra non si presenta come un limite per le tante attività che lo aspettano.
Un libro aperto, che si propone di suggerire ai bambini la possibilità di avvicinarsi ad ogni attività che si sia maschi oppure femmine, superando i rigidi schemi dello stereotipo di genere.


Piccolo Uovo. Maschio o femmina? fa parte della serie dedicata al personaggio di Piccolo Uovo, scritta da Francesca Pardi e illustrata da Altan. È diventata famosa in Italia per essere nella lista nera di gruppuscoli di fanatici terrorizzati da libri che insegnano a bambine e bambin* a non farsi schiacciare da stereotipi e pregiudizi.

In questo volume, Piccolo Uovo si chiede se sarà un maschio o una femmina, ma, indipendentemente dalla riposta a questa domanda, sa già cosa gli piacerebbe fare una volta nato. Così inizia un elenco di attività che Piccolo Uovo si immagina a fare da grande, da costruire una casa sull’albero a farsi bello con trucchi e gioielli, da cucinare a dirigere un’orchestra.

È un libro molto carino, molto semplice e molto colorato, in pieno stile Altan: potrebbe essere un bellissimo regalo per piccoli esseri umani e per chi ha a che fare con la loro educazione.

4 stars smaller

Annunci