Buon giovedì, prodi seguaci! ^^

A questo punto della settimana, mentre le nubi temporalesche si addensano, sto leggendo La statua di sale di Gore Vidal e Villette di Charlotte Brontë per LiberTiAmo, il gruppo di lettura di Elisa e Tiziana.

Impressioni in itinere

Sto amando La statua di sale: stile conciso e diretto, mi fa quasi strano che sia uscito nel 1948.

Villette non è il tipo di romanzo che di solito suscita in me grandi entusiasmi, ma mi sta regalando alcune sorprese, quindi ottimo! 🙂

La statua di sale mi fa pensare a… Too bright di Perfume Genius.

Villette mi fa pensare a… un paesaggio innevato (e non di quelli più allegri).

Graveyard under Snow di Caspar David Friedrich
Fonte: WGA
Advertisements