Buon venerdì a tutti e tutte!

Quest’oggi vi parlerò di un libercolo che vorrei tanto, tanto leggere. È uscito in Italia nel 2006 per Fanucci, ma in lingua originale è stato pubblicato per la prima volta nel 1995. Mi riferisco a Miliardi di tappeti di capelli di Andreas Eschbach, un autore tedesco, classe 1959, che per lo più scrive fantascienza. Il romanzo ha vinto numerosi premi (Grand Prix de l’Imaginaire for Roman Étranger, Ignotus for Novela extranjera, Deutscher Scinumerosi premience Fiction Preis, Prix Bob Morane for roman traduit) e vanta un titolo assolutamente affascinante.

Il titolo fa riferimento all’arte di intrecciare i tappeti che andranno a decorare il palazzo dell’Imperatore Divino. Fin qui tutto potenzialmente normale, direte voi, ma la particolarità sta nel fatto che questi tappeti sono fatti con i capelli delle mogli e delle figlie degli artigiani, la cui arte di tramanda di padre in figlio. Siccome la materia prima è fragilissima, questi uomini riescono a completare un solo tappeto durante la loro vita.

Tutto va bene finché l’impero dell’Imperatore Divino scompare e degli stranieri non iniziano ad arrivare dalle stelle sulle tracce dei tappeti di capelli… e questi stranieri finiranno per scoprire qualcosa che va al di là di ogni immaginazione…

Non so a voi, ma a me ha incuriosito molto. Purtroppo in italiano non è più disponibile (ehi, stiamo parlando del 2006! Praticamente il Paleolitico per l’editoria!), ma per fortuna l’ho adocchiato in biblioteca…

Fatemi sapere se sono riuscita a incuriosirvi e se anche voi siete inviperiti dalla velocità con la quale i libri diventano irreperibili o vanno fuori catalogo!

Buon fine settimana! 😀

Annunci