Buon mercoledì a tutti e tutte!

Questa settimana sto leggendo La famiglia Winshaw di Jonathan Coe e, come ormai sanno anche le pietre visto quanto lo sto citando in giro, L’orda del vento di Alain Damasio.

Impressioni in itinere

Li ho iniziati entrambi da poco e non sono arrivata alla metà di nessuno dei due perché ho dedicato loro poco tempo, ma entrambi mi sembrano più che promettenti, pur essendo molto diversi tra di loro.

La famiglia Winshaw, infatti, è incentrata sulla vita dei membri di una famiglia inglese che ha fatto del potere, da raggiungere con qualunque mezzo o mezzuccio, uno scopo di vita. L’orda del vento, invece, parla dell’eroica missione di un gruppo di persone alla ricerca della fonte del misterioso vento che spazza costantemente la loro terra. Una missione che ha richiesto, e richiede, innumerevoli sacrifici e rinunce, che ha un’altissima probabilità di fallire e che, forse, è pure senza senso.

La famiglia Winshaw mi fa pensare a… I bari di Caravaggio.

“I bari” di Caravaggio; Fonte: Wikipedia

L’orda del vento mi fa pensare a… il vento. Anche a rischio di apparire scontata.

“In the wind” di Mish00
Annunci