La città di Baltimora, nel Maryland, è in pieno subbuglio. Un’escalation di violenza ha suscitato polemiche e proteste fra i cittadini, e a farne le spese in termini di popolarità sono le forze dell’ordine, compresa l’FBI. Da qui le ultime trovate del Bureau per migliorare la propria immagine pubblica: un torneo di softball cittadino e una serie di conferenze rivolte ai commercianti e alle scuole. Peccato che per gli agenti speciali Ty Grady e Zane Garrett i nuovi impegni si traducano in meno ore libere da trascorrere insieme – ore che avrebbero volentieri passato ad approfondire la loro relazione.
Finché non esplode – letteralmente – una nuova ondata di crimine, che mette a dura prova non solo la popolazione e l’FBI, ma anche il rapporto incerto e altalenante che unisce Ty e Zane. I due uomini si ritrovano nei guai fino al collo, costretti a brancolare nel buio in cerca dei bombaroli e dei rapinatori, e con un solo modo per raggiungere vivi la luce in fondo al tunnel: chiudere gli occhi e fidarsi l’uno dell’altro.


Oh. Mio. Dio. Abigail Roux e Madeleine Urban, questa è istigazione all’assegnazione delle cinque stelle! Altro che occhi a cuoricino, sto emettendo “Aw” estasiati in lungo e in largo – starò mica diventando romantica?

A mia discolpa dirò che in Luci e ombre Ty e Zane sono tanto, tanto carucci. La trama del giallo è ancora allegramente assente, ma sapete una cosa? Chi se ne frega: leggendo interagire Ty e Zane, l’ultima cosa che volete è perdere tempo dietro a intrigati misteri. Noi vogliamo leggere delle loro punzecchiature e dei loro momenti teneri. Tutto il resto non conta.

E in Luci e ombre abbiamo in abbondanza di entrambi (quindi deve essere la perfezione). Dopo essersi dichiarato in Bulli e pupe, Ty è alle prese con le difficoltà di Zane nell’ammettere di essere a suo volta innamorato. Ma Ty è un osso duro e cercherà di sfondare le difese di Zane a colpi di tenerezza e attenzioni che mi hanno fatto sospirare come una qualunque adolescente in preda alle tempeste ormonali. In alcuni momenti, avrei voluto prendere da parte Zane e dirgliene quattro, ma con il suo background so che ha bisogno di molto tempo prima di affidare a qualcuno il suo cuore malandato.

In Luci e ombre, facciamo anche conoscenza con la Squadra Sidewinder, Forze di ricognizione del Corpo dei Marines: Nick O’Flaherty, Owen Johns, Kelly Abbott e Digger. Sostanzialmente sono i fratelloni adottivi di Ty: mi aspetto grandi cose da questi pazzoidi che probabilmente hanno più armi che buonsenso (e giù le mani, Nick, o ti sculaccio! E qualcuno cambi le priorità di Owen!).

5 stars smaller

Advertisements