Zafón di qua, Zafón di là: mi sembra di essere l’unica a non aver letto niente di questo scrittore così amato e, oltretutto, trovo sempre nuove persone che me lo consigliano di cuore. Volevo quindi fare la sua conoscenza con L’ombra del vento, primo libro della trilogia de Il Cimitero dei Libri Dimenticati. Solo che, ogni volta che mi viene lo sghiribizzo di leggerlo, in biblioteca non è mai disponibile. Così, colpito dalla maledizione del libro irraggiungibile, giace nella mia To-read list di Goodreads dal 26 maggio 2013.

A Barcellona una mattina d’estate del 1945 il proprietario di un negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo segreto dove vengono sottratti all’oblio migliaia di volumi di cui il tempo ha cancellato il ricordo. E qui Daniel entra in possesso di un libro “maledetto” che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un mondo di misteri e intrighi legato alla figura di Julián Carax, l’autore di quel volume. Un libro in cui Daniel ritrova a poco a poco inquietanti parallelismi con la propria vita…

Advertisements