Noah Forman si sveglia in un ospedale e non ricorda come ci arrivato. Tiene duro, traendo conforto dal fatto che l’uomo che ha amato sin dall’adolescenza, il suo compagno Clark Lehman, lo stia per raggiungere. Ma quando Clark finalmente arriva, Noah sconvolto perch scopre di non ricordare nulla degli ultimi tre anni e non riesce a capirne il motivo. Confronti dolorosi saranno necessari perch Noah possa capire la ragione della perdita dei suoi ricordi pi recenti… e assicurarsi cos di avere con Clark il futuro che aveva sempre sognato.


Stando a Goodreads, Ritorno a casa era l’ultimo libro che mi rimaneva da leggere tra quelli inseriti tra i to-read nel 2012. Visto che era lì solo soletto, mi sembrava giusto salvarlo dalla sua solitudine.

Conoscendo la follia romantica che possiede Cardeno C., sapevo che prima o poi, nel corso del romanzo, mi sarei imbattuta in qualche scena improbabile (eufemismo). Sapendo poi che uno dei protagonisti aveva una misteriosa amnesia, indovinate un po’ dove mi sono schizzati via gli occhi dalle orbite?

Il punto, però, è che neanche questa volta sono riuscita ad avercela con lui per questo: Cardeno C. riesce a trasmettermi solo positività e non c’è momento grondante miele o situazione assurda che superi il mio livello di fastidio. È una sorta di terapia antistress concentrata in poco più di cento pagine.

3 stars smaller

Annunci