Quando il re degli Assassini affida a Celaena un incarico speciale per contrastare la schiavitù nel regno di Adarlan, Celaena non perde l’occasione di lottare contro questa pratica malvagia. La missione è oscura, rischia di essere fatale, e porta l’Assassina a esplorare i tetti della città, a immergersi nei bassifondi… e ciò che trova sarà peggio di un incubo.


Terzo prequel con il ritorno di Arobynn e Sam. Celaena avrà di nuovo a che fare con la schiavitù e con l’amore (qualche dubbio poteva esserci in proposito?).

Di nuovo si palesa la sconcertante ingenuità della protagonista. Ha fatto perdere una marea di soldi ad Arobynn con le sue idee contro la schiavitù (facendolo inc*****e come una iena) e adesso pensa di essere tanto importante per lui da convincerlo a cambiare idea? Sì, come no.

Sam si trasforma dal ragazzo zerbino all’amore della vita di Celaena. Le fa un regalo dolcissimo e personale, in netto contrasto con i costosi omaggi che Arobynn fa avere a Celaena per farsi perdonare della punizione. Non sentite puzza di bruciato? Sembra che si stia preparando un bell’incendio.

Arobynn, a differenza di Celaena, non è un ingenuo: è un assassino fatto e finito, astuto e crudele quanto basta per renderlo un personaggio molto interessante.

2 stars smaller

Annunci