Dirk Krause è un bastardo di prima classe. Può solo prendersela con se stesso se la sua vita è un disastro, e invece non perde occasione di rendere l’esistenza degli altri un inferno. Il suo caratteraccio lo rende odioso persino ai medici e alle infermiere dell’ospedale dove viene ricoverato in seguito a un incidente durante una missione anti-incendio e, naturalmente, nessuno dei suoi colleghi si prende la briga di andarlo a trovare.
Lee Stockton è l’ultimo arrivato alla stazione dei vigili del fuoco e gli viene affidato l’incarico di visitare Dirk in ospedale e portargli dei fiori a nome della squadra. Lee capisce subito che tipo è Dirk e che il suo atteggiamento è un modo per tenere lontani gli altri, e fa di tutto per spingerlo a cambiare. Quando i due passano dalle liti al sesso, la loro relazione farà scintille, o si lascerà dietro solo un pugno di cenere?


L’inizio di questa storia breve è così repentino da risultare spiazzante. Siamo appena all’inizio e Lee ha già sbattuto in faccia a Dirk (steso in un letto d’ospedale) il nocciolo della questione.

“Penso che tu sia gay e che lo tenga ben nascosto. Ne ho incontrati tanti di tipi come te. Sei infelice e te la prendi con chi ti sta intorno. Ma ho visto come mi guardavi, come se fossi la tua cena e tu fossi pronto a divorarmi. E non pensare nemmeno per un attimo che questo possa accadere. Lo prenderò anche nel culo, ma non mi faccio dei coglioni come te che non hanno il coraggio di accettare chi sono”.

Posso assicurarvi che “Ma che c***o…” non è stata solo la risposta di Dick, visto che questi due manco si conoscono.

Superato lo shock dell’ex abrupto, comunque, la storia procede bene ed è molto carina. Lee si prende cura di Dick nel suo processo di guarigione e quest’ultimo piano, piano si ritrova ad abbassare le difese (o forse sarebbe più corretto dire che Lee le abbatte a spallate).

Tra pregiudizi e inaspettata solidarietà, Dick dovrà tirare fuori gli attributi (letteralmente anche, qualora ve lo stiate chiedendo) per convincere Lee a rimanere al suo fianco per sempre.

3 stars smaller

Advertisements