“Sally è una drag queen” spiegai a mia nonna. “Ma va’?” disse lei. “Volevo tanto conoscerne una. Mi sono sempre chiesta una cosa: dove lo mettete il dingdong quando vi vestite da donna?” “Bisogna indossare mutandine speciali per nasconderlo dentro.” Guardammo tutte il rigonfiamento sul vestito di Sally, all’altezza del basso ventre. “Embe’?” disse Sally. “A me fanno venire il prurito”. E una calda estate a Trenton, soprattutto per Stephanie Plum, cacciatrice di taglie, non bella ma sexy, non coraggiosa ma incosciente: un’antieroina con un fantastico fiuto per i guai. E questa volta di guai in cui ficcarsi ce ne sono fin troppi, anche se il caso sembra piuttosto semplice. E sparita una ragazza, Maxine Nowocki, libera su cauzione dopo l’accusa di aver rubato la macchina del fidanzato. Sembrerebbe una banale lite tra innamorati, se il fidanzato non cominciasse a ricevere messaggi minatori cifrati… Per fortuna Stephanie può contare sull’appoggio di Lula, ex prostituta mastodontica con una predilezione per le armi di grosso calibro, e di Salvatore alias Sally Sweet, un chitarrista transessuale, grande esperto di enigmistica. Peccato però che l’agenzia di recupero cauzioni abbia deciso di assumere anche Joyce Barnhardt, storica rivale di Stephanie, specialista nel rovinare matrimoni. Proprio ora che l’agente di polizia Joe Morelli sembrava deciso a dare una svolta alla sua storia con Stephanie…


Non riesco davvero a smettere di leggere questa serie. Stephanie è davvero un personaggio unico e memorabile: questa volta si trova alle prese con una fidanzata datasi alla macchia e che lascia messaggi cifrati la suo ex.

Dato che Steph non riesce a capire cosa vogliano dire – strano! – si affida a un maestro di enigmistica, tale Sally Sweet, un altro degli esilaranti personaggi di Janet Evanovich. Un transessuale piuttosto stravagante (e verso il quale Nonna Mazur mostrerà un certo interesse…).

Lula continuerà a imperversare con pistole di vario calibro e con quella elettrica, che userà a tradimento contro chiunque le capiti a tiro e la minacci – o semplicemente le stia antipatico.

Una che sicuramente ne farà le spese sarà Joyce Barnhardt, arcinemica di Stephanie, che la trovò con suo marito – e non a preparare biscotti. Naturalmente Lula farà finta di nulla… che fastidio quegli attacchi di vertigini… ma d’altra parte quel viscido di Vinnie l’assunta come cacciatrice di taglie e le ha dato lo stesso caso di Steph…

E poi c’è lui, Joe Morelli, che finalmente… fa un investimento serio. Il massimo della qualità. Un cartone di preservativi. Alleluja! Per un momento ho pensato che anche in questo libro sarebbe andato in bianco…

4 stars smaller

Annunci