DataCom, la multinazionale guidata dalle intelligenze artificiali, vuole sterminare gli umani. Aurelia trova il partner perfetto in un robot. L’esploratore spaziale Arcot offre la vita per l’impossibile conquista del cuore di Vril, la regina vampiro. Una mutante può assumere qualsiasi forma accenda i desideri erotici del poliziotto che la insegue. Alessio, il geniale imprenditore, lotta contro la corruzione in un universo da lui stesso creato. L’immotivata incarcerazione di un ingegnere costretto a subire il dominio di una spietata direttrice carceraria. Una dimensione magica che si svela a un sovrano immemore del proprio passato. Due anime straziate dal sentimento dell’abbandono che si rincorrono da una vita all’altra. Un gioco di realtà virtuale dove il cacciatore della temibile vedova nera ne diviene la preda.


Sono piuttosto digiuna di fantascienza e di solito le storie brevi non mi entusiasmano: troppo brevi per lasciare il segno. Tuttavia, ho letto così tante belle parole spese su questa raccolta che ho voluto fare un tentativo.

In generale, ho trovato i racconti ben strutturati e armoniosi nel loro sviluppo. I temi trattati sono molti e interessanti. L’autore si limitata a mostrarci la situazione e a far riflettere il lettore su quanto accade.

Tuttavia pecca un po’ di ingenuità e i racconti non sono così incisivi come mi sarei aspettata: avrei voluto trovarci più coraggio, più passione. Leggere questi racconti dà l’impressione di essere in un laboratorio asettico dove scienziati in camice bianco – i lettori – osservano le reazioni delle cavie – i protagonisti dei racconti. Il che rende questa raccolta una lettura piacevole, ma non indimenticabile.

3 stars smaller

Advertisements