Enoch ha tredici anni ed è costretto a portare dei tutori di metallo che lo rendono facile bersaglio delle prepotenze dei suoi coetanei. Eppure, quando si addormenta, diventa più letale di una legione di demoni. Cosa accade mentre dorme? C’è forse un legame tra i sogni di Enoch, la sparizione del suo peggiore aguzzino e il ritrovamento di uno strano ciondolo risalente all’antico Egitto? Chissà se Dorotea, la madre di Enoch, donna algida e imperturbabile, con una passione viscerale e morbosa per le scienze occulte, conosce il suo segreto. Persino la loro casa nasconde un mistero, mentre tanti altri brulicano e strisciano lungo le fogne della città…


Una storia breve e intrigante, adattissima per la spiaggia.

Abbiamo un bambino vittima di bulli (o meglio, di un bullo e dei due c******i che gli vanno dietro) e un misterioso ciondolo proveniente niente meno che dall’Antico Egitto…

E questo bambino – Enoch, nome biblico piuttosto evocativo – ha una madre a dir poco sinistra… maniaca dell’ordine, fredda come i ghiacci della Siberia e vendicativa come un’antica dea.

Il tutto è condito con un po’ di mistero magico-orrifico che, alla fine, ci lascia quel piccolo brivido che sempre accompagna quella domanda senza risposta certa: Sarà successo davvero…?

3 stars smaller

Annunci