Nemmeno il funerale di sua madre riesce a convincere l’auto proclamato festaiolo Zach Johnson a mettere da parte il suo essere appariscente e a sistemarsi. Lui è ciò che è e nessuno lo farà cambiare. Ma quando incontra Aaron Paulson, il migliore amico di suo fratello, Zach deve fare un passo indietro e riconsiderare la percezione che ha dell’amore e della famiglia.
Aaron insiste con il dire che si sta innamorando di lui, ma Zach è certo che Aaron lo veda solo come un altro progetto: un’altra anima persa da salvare per Aaron l’idealista. Zach non è danneggiato, non ha bisogno di essere aggiustato. Aaron è insistente, però, e Zach si sente tentato. Vuole credere nel ‘vissero felici e contenti’, ma sarà in grado di ingoiare il proprio orgoglio abbastanza a lungo da vedere cosa c’è nel cuore di Aaron?


Ho letteralmente perso la testa per Zach, uno dei protagonisti di questo romanzo. Ironico, divertente, un po’ matto e molto determinato a essere se stesso. Tanto determinato da presentarsi al funerale di sua madre – omofobica, come gran parte della sua famiglia – con maglietta rosa e pantaloni bianchi, entrambi attillatissimi, mèches bionde e gel, lucidalabbra e eyeliner. Un grande.

Adoro le persone che reagiscono alla m**** della vita con la forza dell’ironia. E Zach se n’è vista rovesciare tanta addosso finché è rimasto con la sua famiglia. Così adesso pensa solo a divertirsi, passando con disinvoltura da una festa molto allegra all’altra, da un ragazzo all’altro.

Tutto questo finché in casa di suo fratello Dean non incontra Aaron, il compagno perfetto in stile Cardeno C. Aaron è generoso e altruista fino alla santità, fa il veterinario e nel tempo libro accudisce i figli di Dean e di sua moglie Kim e si batte per i diritti dei gay.

Zach rimane folgorato da quest’uomo. E’ così perfetto che è certo di non meritarlo. Si sente il suo opposto, così superficiale ed egoista in confronto! Ma Aaron continua a prendersi cura di lui (anche quando Zach non lo fa e meriterebbe un giro di sberle!). E, lentamente, Zach cede alle sue attenzioni (non senza qualche ribellione).

I personaggi secondari sono fantastici. Dean, il fratello maggiore di Zach, è l’unico “sano” della famiglia. Sono anni che cercava di riallacciare i rapporti con il fratello minore e, grazie ad Aaron, finalmente ci riesce. E non è solo aria fritta. Quando Zach avrà bisogno del suo aiuto, Dean ci sarà e il suo intervento sarà molto deciso.

Kim, la moglie di Dean, dà l’idea di essere svalvolata. E infatti finirà per andare molto d’accordo con Zach!

Fanno la loro comparsa anche David e Clark, protagonisti di altri due libri della serie Home.

4 stars smaller

Annunci