Dating the Prince of Darkness has its challenges…
Leila’s psychic abilities have been failing her, and now she isn’t sure what the future holds. If that weren’t enough, her lover, Vlad, has been acting distant. Though Leila is a mere mortal, she’s also a modern woman who refuses to accept the cold shoulder treatment forever–especially from the darkly handsome vampire who still won’t admit that he loves her.
Like choosing between eternal love and a loveless eternity…
Soon circumstances send Leila back to the carnival circuit, where tragedy strikes. And when she finds herself in the crosshairs of a killer who may be closer than she realizes, Leila must decide who to trust– the fiery vampire who arouses her passions like no other or the tortured knight who longs to be more than a friend? With danger stalking her every step of the way, all it takes is one wrong move to damn her for eternity.


At that, both his brows rose. “Chain you?”
I flashed him an impish smile. “Come on, I’m sure you’ve fantasized about it.”
“More and more each day.”

Impossibile resistere al fascino oscuro di Vlad the Impaler!!!

In questo secondo capitolo dello spin-off a lui dedicato, lo ritroviamo sempre più arrogante, letale, freddo, sarcastico e brutale. Un maschio alfa senza pietà per i suoi nemici e inarrestabile nella sua vendetta. Un Signore che solo la sua donna – Leila – può mettere in ginocchio. Vlad lo sa e sa anche che i suoi nemici non esiteranno un attimo a colpire Leila per colpire lui. Eppure, per la prima volta da secoli, la sicurezza della sua gente e il suo desiderio di vendetta passano in secondo piano rispetto al benessere di Leila e al suo bisogno di averla accanto.

D’altro canto, Leila è più che in grado di tenergli testa e di reclamare da lui quello che le spetta. E Leila sa bene quello che vuole ed è disposta a qualunque sacrificio più di ottenerlo… e questo, probabilmente, la rende l’unica “eccezione” di Vlad.

Mi piace molto questa coppia. Diversa da quella Cat&Bones, ma ugualmente piena di spigoli da limare e di fiducia da conquistare e mantenere. Non basta, insomma, “saltare a letto” per essere una coppia (sai che novità! Vero, ma molte/i scrittrici/scrittori sembrano dimenticarlo).

Ci sono alcune sorprese in questo libro e riguardano personaggi non secondari. La Frost mi ha sorpreso molto, ma riflettendoci è una scelta sensata, visto il modo in cui Vlad gestisce la sua gente.

Due parole le merita sicuramente la sorella di Leila, Gretchen. Indelicata e tremendamente divertente. Spero tanto che ne vedremo ancora delle belle da parte sua…

5 stars smaller

Advertisements