Ondine è una giovane sensitiva in grado di percepire una dimensione in cui gli spiriti vagano, anelando il modo per tornare nel mondo dei vivi. Cercando una spiegazione razionale e scientifica, Ondine, insieme all’amico Francesco, indaga su eventi paranormali. La verità inizia a venire allo scoperto quando a Londra incontra Benjamin Law, un giovane e affascinante prete in grado di passare dall’Altra Parte. Grazie a lui, Ondine viene a conoscenza di oggetti posseduti e assiste a un terribile esorcismo. Le informazioni su un antico Ordine dei Guardiani portano Ondine e Benjamin a Praga, alla disperata ricerca di Lysandra Novacek, l’ultima discendente della famiglia a capo dell’Ordine. Tra spiriti e luoghi antichi, Ondine viaggerà per l’Europa, affrontando le sue più grandi paure, compresa quella di un amore così forte quanto impossibile.


Finalmente qualcosa di diverso e di carino anche dall’Italia!

E’ un libro originale dal punto di vista dell’argomento: eventi paranormali. Un tema che generalmente non amo – anzi, che mi annoia a morte. Ma Valentina Barbieri è riuscita a destare la mia curiosità e ad inserire momenti di azione niente male.

Finalmente non abbiamo a che fare con adolescenti imbranate, piene di complessi, con scarso senso dell’equilibrio e via discorrendo. Ondine è una studentessa universitaria che sa il fatto suo. Ha studiato scherma e difesa personale con buoni risultati.

Abbiamo anche un accenno di conflitto tra Fede e Scienza, Irrazionale e Razionale che mi ha mandato in solluchero per il modo con cui è affrontato. Il tutto promette bene per il futuro.

Cosa non mi è piaciuto? All’inizio la storia fatica ad ingranare. Sembrava la solita storiella con contorno di paranormale. Poi piano, piano le vicende entrano nel vivo e mi ha fatto ricredere.

A braccetto con la lentezza iniziale va lo stile di scrittura, in alcuni punti un po’ troppo acerbo. Confido che l’autrice continui a scrivere e a migliorarsi perché gli elementi per una bella serie ci sono tutti.

3 stars smaller

Annunci