Partita alla volta della Russia per uccidere un vampiro che terrorizza un villaggio, Kaderin Cuordighiaccio si ritrova a esitare prima di sferrare il colpo di grazia al nemico. Quella stessa esitazione mostrata in passato era costata la vita delle due sorelle e da quel momento la donna aveva smesso di provare emozioni. Il vampiro davanti a lei però è diverso: si chiama Sebastian Wroth e un tempo era stato un umano. Il cuore dell’uomo ricomincia di colpo a battere: Kaderin lo ha risvegliato, è la sua sposa. La donna rimane sbigottita nel provare di nuovo sentimenti e una certa attrazione nei suoi confronti, così decide di scappare e di prepararsi alla caccia al talismano, la gara che si svolge ogni duecentocinquanta anni e che mette sempre in palio una chiave in grado di far tornare chiunque nel passato per ben due volte. Ma quando raggiunge il tempio della dea Riora, scopre che anche Sebastian parteciperà alla competizione. Tra tentativi di seduzione, ricatti e sconvolgenti rivelazioni su ciò che li attende, i due scoprono di essere ormai inesorabilmente legati, ma solo la conquista del talismano potrà permettere loro di salvarsi e vivere fino in fondo l’amore che il destino gli ha riservato.


Questo terzo volume mi è piaciuto più dei primi due. E questo nonostante inizi subito come un treno ad alta velocità. Lui vede lei e vuole farla sua, sposarla, eccetera. Ma poi per fortuna rallenta e il rapporto tra i due si evolve con più naturalezza.

Sebastian – il lui in questione – non è nemmeno il solo maschione in cerca della vagina – pardon, compagnia – adatta a lui, ma non avrebbe mai voluto essere un vampiro e piange ancora la sua famiglia defunta secoli prima. Piuttosto insicuro e impacciato, soprattutto con le donne, la sua conquista di Kaderin Cuordighiaccio sarà piena di dubbi, gentilezza e cavalleria.

Tuttavia, Kaderin non mi ha entusiasmato. Per buona parte del romanzo usa Sebastian per raggiungere i suoi scopi e poi si lamenta perché le ronza intorno. Più che Cuordighiaccio sembra semplicemente str****.

Per il resto, è stata una lettura piacevole e scorrevole come tante altre. Niente di più, niente di meno.

3 stars smaller

Annunci